bandiera Giappone Giappone: Gestire un'azienda

Su questa pagina: Forme giuridiche | La popolazione attiva in cifre | Condizioni di lavoro | Il costo del lavoro | Gestione delle Risorse Umane

 

Forme giuridiche

Kabushiki Kaisha (KK): società a  responsabilità limitata pubblica.
Numero di partner e di soci: Almeno un socio, o 400 se la società è quotata alla Borsa di Tokyo. Il numero minimo di amministratori è tre in un KK con consiglio di amministrazione, o uno per un KK senza consiglio di amministrazione. Non ci sono limiti al numero dei soci.
Capitale minimo e/o massimo: Minimo 1 JPY
Responsabilità dei soci: Limitata all'apporto di capitale
Godo Kaisha: società a responsabilità limitata
Numero di partner e di soci: Almeno uno.
Capitale minimo e/o massimo: Minimo 1 JPY
Responsabilità dei soci: Limitata all'apporto di capitale
Goshi Kaisha: società in accomandita semplice
Numero di partner e di soci: Almeno due. 
Ci sono due tipi di partner: attivi e passivi
Capitale minimo e/o massimo: Minimo 1 JPY
Responsabilità dei soci: Illimitata per i soci attivi. Limitata all'apporto di capitale per i soci passivi.
Gomei Kaisha: società in nome collettivo
Numero di partner e di soci: Almeno due.
Capitale minimo e/o massimo: Nessun capitale minimo richiesto
Responsabilità dei soci: Illimitata
 

Business Directories

Financial Information Directories
Dun & Bradstreet - Worldwide directory with financial information on businesses
Japan Inc - Japan Business Directory
Kompass Japan - Business directory for Japan

Consultate il nostro servizio Elenchi professionali.


 

Professional Associations

Associazioni professionali generali
JCCI - Japan Chamber of Commerce and Industry
J-SMECA - Japan SMEs Management Consultants Association
Tokyo Metropolitan Small Business Promotion Agency - Tokyo Metropolitan SMEs Support Center

Consultate il nostro servizio Associazioni di categoria.


 

Procedure di creazione

Creare una società Giappone OECD
Procedure (numero) 8,00 5,21
Tempo (giorni) 11,10 9,47

Fonte: Doing Business - Ultimi dati disponibili.

 
Organismi competenti
Le formalità amministrative devono essere sbrigate presso l'ufficio degli affari giuridici del Ministero della Giustizia.
Per maggiori informazioni
Consultare il sito Doing Business, per conoscere le procedure per la costituzione di un'impresa in Giappone.
Registro del commercio
 

Procedure di recupero

Principio
L'insolvenza di una società non porta immediatamente al fallimento o alla liquidazione. Le procedure di recupero sono diverse a seconda del tipo di azienda. Per ulteriori informazioni, clicca qui.
Liquidazione minima del rapporto tra debito e capitale
Nessuna
Legge fallimentare
La legge sul fallimento (Hasan Ho)
La legge sulla liquidazione speciale (Tokubetsu Seisan) che dipende dal codice commerciale.

Torna su

La popolazione attiva in cifre

201820192020
Forza di lavoro 68.355.05668.838.95668.680.759

Fonte: International Labour Organization, ILOSTAT database

 
201720182019
Tasso d'attività totale (%) 77,76%79,05%79,82%
Tasso d'attività delli uomini (%) 85,78%86,47%86,65%
Tasso d'attività delle donne (%) 69,49%71,40%72,77%

Fonte: International Labour Organization, ILOSTAT database

 
Persone impiegate, per Occupazione (% della forza lavoro totale) 2015
Wholesale and retail trade; repair of motor vehicles and motorcycles 17,0%
Manufacturing 16,7%
Human health and social work activities 12,3%
Construction 7,8%
Accommodation and food service activities 6,0%
Transportation and storage 5,7%
Education 4,8%
Administrative and support service activities 4,6%
Public administration and defence; compulsory social security 3,7%
Agriculture, forestry and fishing 3,6%
Professional, scientific and technical activities 3,4%
Information and communication 3,3%
Financial and insurance activities 2,8%
Real estate activities 1,4%
Arts, entertainment and recreation 1,1%
Electricity, gas, steam and air conditioning supply 1,0%
Mining and quarrying 0,0%
 

Torna su

Condizioni di lavoro

Orari di apertura
 
  • Le ore di lavoro
Mentre le condizioni di lavoro sono fissate a 8 ore al giorno e 40 ore a settimana, i dipendenti lavorano spesso 50 o 60 ore alla settimana. Rispetto a Stati Uniti, Regno Unito, Francia e Germania, i dipendenti giapponesi lavorano costantemente un numero maggiore di ore. Il Giappone è anche il Paese con meno giorni festivi all'anno, compresi i giorni di riposo settimanali e le vacanze.
  • Durata massima
10 ore al giorno e 52 ore a settimana
  • Ore notturne
Dalle ore 22 alle 5.
lavoro durante i gironi di riposo
Secondo la legge degli standard sul lavoro, i dipendenti dovrebbero avere un giorno libero per ogni settimana di lavoro o, in alternativa, 4 giorni liberi per ogni 4 settimane di lavoro.

Non esiste una legge particolare che stabilisca determinati giorni della settimana come giorni di ferie o giorni festivi. ciò viene generalmente determinato dalla società. In generale, sabato e domenica non sono giorni lavorativi, ma non è così in tutte le aziende.
Ferie annuali retribuite
Solo per i dipendenti che sono stati assunti da più di sei mesi e si sono presentati al lavoro oltre l'80% delle volte.

10-20 giorni di ferie retribuite all'anno, a seconda di quanto tempo si lavora.
L'età di pensionamento
Età 65, con un minimo di 25 anni di contributi. Una pensione anticipata è pagabile tra i 60 e i 64 anni.
Lavoro minorile ed età minima per l'impiego
15 anni
Mercato del lavoro informale
A causa della regolamentazione flessibile del mercato del lavoro, il lavoro informale non è sviluppato.

Torna su

Il costo del lavoro

Paga

Salario minimo
Secondo i dati del governo giapponese, il salario minimo era di 848 JPY all'ora nel 2018.
Salario medio
Retribuzioni mensili medie dei dipendenti: 357.436 JPY (fonte: OCSE, 2017, ultimi dati disponibili)
Altre forme di pagamento
  • Paga per le ore straordinarie
25% in più rispetto alla retribuzione standard
  • Paga per giorni di ferie lavorati
35% in più rispetto alla retribuzione standard
  • Paga per le ore notturne
25% in più rispetto alla retribuzione standard
  • Paga per le ore straordinarie notturne
50% in più rispetto alla retribuzione standard
 

Costi della sicurezza sociale

Le aree coperte
Assicurazione sanitaria, assicurazione di assistenza infermieristica (per dipendenti da 40 a 64 anni), assicurazione di previdenza sociale, assicurazione contro la disoccupazione e assicurazione contro gli infortuni sul lavoro.
Contributi
Contributi versati dal Datore di Lavoro:

Le contribuzioni del datore sono le seguenti:

  • Assicurazione sanitaria: 50% del 10,46%
  • assicurazione contro gli infortuni sul lavoro: 0,25%
  • Pensione: 50% del 18,3%
  • Assicurazione contro la disoccupazione: 0,7% dell'1,1%
  • Assegni familiari: 0,2% della retribuzione

Contributi versati dal Lavoratore:
Organizzazione competente
Ministero della sanità, del lavoro e del welfare

Torna su

Gestione delle Risorse Umane

 

Assunzione

Metodo di assunzione
Il processo di assunzione si svolge sempre più via internet. La selezione viene effettuata sulla base di un colloquio di lavoro.
Agenzie di assunzione
Ne esistono di tre tipi:
- Uffici pubblici di collocamento
- Agenzie per il lavoro private
- Agenzie interinali.
Siti di reclutamento
Hellowork: agenzia per l'impiego gestita dal governo (sito web esclusivamente in giapponese)
Jobs in Japan
 

Il contratto

Tipo di contratto
I contratti determinano se il dipendente fa parte del personale fisso o meno. I dipendenti a tempo indeterminato sono parte del personale fisso, e questo tipo di contratto rappresenta il 65,4% dei posti di lavoro in Giappone. Tra il personale non fisso vi sono diversi tipi di contratto: lavoratori a tempo parziale, lavoratori temporanei, lavoratori in somministrazione, lavoratori a tempo determinato e "shokutaku". Circa il 23% dei lavori è costituito da lavori non fissi con contratto part-time. Negli anni successivi alla crisi finanziaria asiatica, il ricorso a lavori part-time si è notevolmente sviluppato.

Violazione dei contratti

  • Pensione
Può assumere varie forme: dimissioni collettive, dimissioni per scelta propria, dimissioni per accordo, dimissioni per richiesta del dipendente, pensionamento volontario.
  • Licenziamenti
Né proibito, né controllato.
Il Labor Standards Act vieta solo due casi di licenziamento:
1) durante un periodo di congedo per infortunio sul lavoro o malattia, e durante i 30 giorni seguenti, nonché
2) per le donne, durante il periodo di congedo per gravidanza e parto e durante i 30 giorni seguenti.
  • Altri possibili metodi
Licenziamenti collettivi (possibile per motivi economici)
Licenziamenti disciplinari
Dimissioni
Per consultare leggi sociali in inglese
Istituto giapponese per la politica del lavoro e la formazione
Sintesi di Japanlaw del diritto del lavoro
Doing Business: Giappone, per ottenere un riepilogo delle norme sul lavoro che si applicano alle imprese locali
 

Risoluzione delle controversie

 

Procedura di conciliazione

Casi di controversia
Licenziamento (26,1%), cattive condizioni di lavoro (14%), molestie (8,9%), conflitto per pensionamento (7,2%)
  • Il quadro giuridico
Sistema in tre fasi:
1. risoluzione, "fornitura e consultazione di informazioni" presso il servizio di consulenza
2. "consulenza e orientamento" da parte del capo dell'ufficio del lavoro
3. "conciliazione" da parte del Consiglio di riconciliazione delle controversie
  • Procedura
Legge sulla promozione della risoluzione delle controversie individuali in materia di lavoro, adottata nel 2001
 

Strutture giudiziarie

  • Il quadro giuridico
Procedure civili standard
  • Organismo giuridico competente
Tribunali distrettuali
Sistema del tribunale del lavoro composto da un giudice (giudice del tribunale del lavoro) ed esperti di gestione del lavoro (membri laici del tribunale del lavoro)
 

I sindacati

Il dialogo sociale e le forze sociali
La maggior parte della contrattazione collettiva è condotta da sindacati locali o da unità aziendali. Questi sindacati aziendali rappresentano il 90% dei sindacati in Giappone. Le federazioni non controllano le azioni o le politiche dei sindacati unitari e in genere sono impegnati in attività politiche o in affari pubblici. Esistono due sindacati principali: il Industrial Trade Unions e i National centres (principalmente JTUC- RENGO). In genere, JTUC-RENGO e le organizzazioni datoriali (come Nippon Keidanren, la Federazione industriale giapponese) creano una sede per discussioni regolari. Quando il sindacato e l'organizzazione datoriale condividono un parere politico, una proposta politica congiunta viene presentata ai Consigli governativi. Ogni anno tra marzo e aprile, i sindacati lanciano la loro "Spring Wage Offensive", nota come Shunto.
Percentuale di sindacalizzazione
Il tasso di sindacalizzazione è stato del 18,5% nel 2010 ed è diminuito nel corso degli anni, soprattutto nelle PMI del settore privato e nelle microimprese.
I sindacati
Nippon Keidanren
Confederazione sindacale giapponese (JTUC-RENGO)
Enti di Regolamentazione
L'Istituto giapponese per la politica e la formazione del lavoro
Ministero della sanità, del lavoro e del welfare
L'ufficio dell'Organizzazione internazionale del lavoro in Giappone
 
 

Torna su

Un commento o una domanda su questo contenuto? Contattaci

 

© Export Entreprises SA, Tutti i diritti sono riservati.
Ultime modifiche: Settembre 2022