bandiera Giappone Giappone: Il commercio

Su questa pagina: Il commercio internazionale in cifre | Conformità commerciale | Le norme

 

Il commercio internazionale in cifre

Il commercio estero è un elemento essenziale dell'economia giapponese, ma il Paese non è completamente aperto e impone ampie barriere non tariffarie, soprattutto nel settore agricolo. Il Giappone è il quarto esportatore e il quinto importatore di merci al mondo, con il commercio estero che rappresenta il 31% del PIL del paese (Banca mondiale). Il Giappone esporta principalmente autoveicoli (12,6%) essendo il secondo esportatore di automobili al mondo, circuiti integrati elettronici e microassiemi (4,5%), ricambi e accessori per auto (4,2%) nonché navi e barche (1,7%). Le principali importazioni del Paese comprendono oli di petrolio (6,8%), gas di petrolio e altri idrocarburi gassosi (5,4%), apparati trasmittenti per radiotelefonia (3,9%), macchine automatiche per l'elaborazione dati (3,1%) e circuiti integrati elettronici e microassiemi ( 3%).

I principali partner del Giappone sono Cina (22%), Stati Uniti (18,5%), Corea del Sud (7%), Hong Kong (5%) e Thailandia (4%). Il paese importa principalmente dalla Cina (25,8%), dagli Stati Uniti (11,3%), dall'Australia (5,6%), dalla Corea del Sud (4,2%) e dalla Thailandia (3,7%). Il Giappone è il secondo partner commerciale dell'UE in Asia dopo la Cina e insieme rappresentano circa un quarto del PIL mondiale. Le due parti hanno firmato un accordo di partenariato economico, entrato in vigore nel 2019. Inoltre, il Giappone ha firmato il Regional Comprehensive Economic Partnership (RCEP), probabilmente il più grande accordo di libero scambio della storia (i suoi firmatari includono Cina, Australia, Corea del Sud, ecc. , cumulando circa il 30% del PIL mondiale). L'accordo RCEP è entrato in vigore il 1° gennaio 2022.

Il paese ha tradizionalmente un grande surplus commerciale; tuttavia, negli ultimi anni il saldo si è azzerato. Ciò è dovuto principalmente al crollo delle esportazioni verso la Cina e i mercati regionali, poiché la crisi globale indotta dalla pandemia ha messo a dura prova l'economia nazionale, altamente dipendente dal commercio. Secondo l'OMC, le esportazioni di beni del Giappone hanno raggiunto i 641,3 miliardi di dollari nel 2020 (-9% su base annua), mentre le importazioni sono state pari a 635,4 miliardi di dollari (-11,8% su base annua). Per quanto riguarda il settore dei servizi, le esportazioni sono diminuite del 22,9% a 156,3 miliardi di dollari, mentre le importazioni hanno perso il 10,5% (201,7 miliardi di dollari). Secondo i dati del ministero delle Finanze, nei primi sei mesi del 2021 le esportazioni giapponesi hanno raggiunto i 346,2 miliardi di dollari, a fronte di importazioni per un totale di 337,7 miliardi.

 
Valori del commercio estero 20162017201820192020
Importazione di beni (miliardi di dollari) 606.927671.434748.488720.957635.460
Esportazione di beni (miliardi di dollari) 644.933698.367738.143705.564641.319
Importazione di servizi (miliardi di dollari) 184.710190.822201.377204.384182.711
Esportazione di servizi (miliardi di dollari) 173.821181.599189.404202.891156.351

Fonte: Organizzazione mondiale del commercio (OMC) ; Ultimi dati disponibili

 
Indicatori del commercio estero 20162017201820192020
Commercio estero (il 3% del PIL) 31,334,436,634,8n/a
Bilancio commerciale (esclusi i servizi) (miliardi di dollari) 51.16343.83610.5871.36128.806
Bilancia Commerciale (inclusi i servizi) (miliardi di dollari) 40.44437.6361.405-8.615-6.200
Importazioni di beni e servizi (crescita annua in %) -1,23,33,8-0,4n/a
Esportazione di beni e servizi (crescita annua in %) 1,66,63,8-1,4n/a
Importazioni di beni e servizi (il 3% del PIL) 15,316,818,317,4n/a
Esportazione di beni e servizi (il 3% del PIL) 16,117,618,317,4n/a

Fonte: Banca Mondiale ; Ultimi dati disponibili

 
Previsioni sul commercio estero 20212022 (e)2023 (e)2024 (e)2025 (e)
Volume delle esportazioni di beni e servizi (Variazione % annua) 13,27,72,72,21,9
Volume delle importazioni di beni e servizi (Variazione % annua) 9,59,12,72,32,1

Fonte: IMF, World Economic Outlook ; Latest available data

Nota: (e) dati approssimativi

 

Principali paesi partner

Principali clienti
(% delle esportazioni)
2021
Cina 21,6%
Stati Uniti 18,0%
Corea del Sud 6,9%
Hong Kong RAS, Cina 4,7%
Thailandia 4,4%
Vedere più paesi 44,4%
Principali fornitori
(% delle importazioni)
2021
Cina 24,0%
Stati Uniti 10,7%
Australia 6,8%
Corea del Sud 4,2%
Arabia Saudita 3,6%
Vedere più paesi 50,7%

Fonte: COMTRADE

 

Principali prodotti

757,1 miliardi di USD Principali esportazioni
Autoveicoli da turismo ed altri autoveicoli...Autoveicoli da turismo ed altri autoveicoli costruiti principalmente per il trasporto di persone, incl. gli autoveicoli del tipo break e le auto da corsa (escl. autoveicoli per il trasporto di 10 o più persone, incl. conduttore) 11,3%
Circuiti integrati e microassiemaggi elettroniciCircuiti integrati e microassiemaggi elettronici 4,5%
Parti ed accessori di trattori, di autoveicoli per...Parti ed accessori di trattori, di autoveicoli per il trasporto di 10 persone o più, incl. il conducente, di autoveicoli da turismo ed altri autoveicoli costruiti principalmente per il trasporto di persone, di autoveicoli per il trasporto di merci e di autoveicoli per usi speciali delle voci da 8701 a 8705, n.n.a. 4,3%
Macchine ed apparecchi del tipo utilizzato...Macchine ed apparecchi del tipo utilizzato esclusivamente o principalmente per la fabbricazione dei lingotti, delle placchette o dei dispo 4,0%
Apripista bulldozers, angledozers, livellatrici,...Apripista bulldozers, angledozers, livellatrici, ruspe spianatrici, pale meccaniche, escavatori, caricatori e caricatrici-spalatrici, compattatori e rulli compressori, semoventi 1,5%
Altri prodotti 74,4%
772,3 miliardi di USD Principali importazioni
Oli di petrolio o di minerali bituminosi, greggiOli di petrolio o di minerali bituminosi, greggi 8,2%
Gas di petrolio e altri idrocarburi gassosiGas di petrolio e altri idrocarburi gassosi 5,9%
Apparecchi elettrici per la telefonia o la...Apparecchi elettrici per la telefonia o la telegrafia su filo, incl. gli apparecchi telefonici per abbonati su filo con apparecchio cordless e apparecchi per la telecomunicazione a corrente portante o per la telecomunicazione numerica; videofoni; loro parti 3,7%
Circuiti integrati e microassiemaggi elettroniciCircuiti integrati e microassiemaggi elettronici 3,3%
Carboni fossili; mattonelle, ovoidi e combustibili...Carboni fossili; mattonelle, ovoidi e combustibili solidi simili ottenuti da carboni fossili 3,3%
Altri prodotti 75,7%

Fonte: COMTRADE

 
 

Consultate il nostro servizio Flussi Import / Export.

 

Principali servizi

Fonte: Divisione Statistica delle Nazioni Unite, ultimi dati disponibili

 

Sistema del tasso di cambio

Valuta locale
Yen giapponese (JPY)
Tasso di cambio
Regime di cambio fluttuante.
Livello di instabilità della valuta
Basso. Lo yen giapponese è una valuta importante, spesso utilizzata come valuta di riserva.
Tasso di cambio al :

 
 
Indicatori monetari 20162017201820192020
Yen giapponese (JPY) - Tasso di cambio annuale medio per 1 EUR 115,74126,70130,29122,47121,96

Fonte: Banca Mondial - Ultimi dati disponibili.

 
 

Scopri ogni giorno tutti i tassi di cambio sul nostro servizio Convertitore di valuta.

Torna su

Conformità commerciale

Cooperazione economica internazionale
Il Giappone è membro della Cooperazione economica Asia-Pacifico (APEC). Il Giappone e l'Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico (ASEAN) hanno inoltre firmato un accordo nel 2008 per un partenariato economico allargato.
Parte della convenzione ATA sull'ammissione temporanea e l'uso dei carnet
Si

A titolo di promemoria, l'ATA è un sistema che consente la libera circolazione delle merci attraverso le frontiere e la loro ammissione temporanea in un territorio doganale con l’esenzione di dazi e tasse. Le merci sono coperte da un singolo documento noto come carnet ATA che è protetto da un sistema di garanzia internazionale.
Parte della convenzione TIR
No

A titolo di promemoria, la Convenzione TIR e il suo regime di transito contribuiscono all'agevolazione del trasporto internazionale, in particolare del trasporto stradale internazionale, non solo in Europa e nel Medio Oriente, ma anche in altre parti del mondo, come l'Africa e l'America Latina.
Documentazione di accompagnamento per le importazioni
I seguenti documenti devono essere presentati alla dogana giapponese:
- Lettera di vettura aerea o polizza di carico;
- Fattura commerciale per carichi di valore superiore a 10.000 yen e per qualsiasi merce importata;
- Certificato di origine - Approvazione all'importazione;
- Formulario sulla quarantena.

Consultate il nostro servizio Documenti di spedizione.

Zone libere
Nessuna
Per maggiori informazioni
Ufficio Giapponese delle Dogane
Ministero degli affari esteri giapponese
Ministero giapponese dell'economia, del commercio e dell'industria
Barriere non tariffarie
Le barriere non tariffarie sono molto diffuse in Giappone. Alcuni fattori limitano l'accesso al mercato giapponese per le società straniere, come il ricorso obbligatorio agli standard giapponesi, l'importanza delle relazioni personali per fare affari, una politica di regolamentazione orientata a dare la preferenza ai prodotti nazionali, ecc. Esistono delle quote per alcuni prodotti marittimi, per alcuni prodotti chimici organici, per gli esplosivi, per alcuni prodotti farmaceutici e medicinali, per alcuni animali e piante (nel rispetto della Convenzione di Washington).
È necessario ottenere una licenza d'importazione per tutti i prodotti soggetti a quote, per i prodotti pericolosi e per le derrate deperibili. Al seguente link potrete controllare la lista delle merci per cui è vietata l'importazione in Giappone.
Valutazione della politica commerciale
La politica commerciale del Giappone, dati OMC
Barriere agli scambi, dati Stati Uniti
Barriere agli scambi, dati UE
Barriere sanitarie e fitosanitarie, dati UE

Torna su

 

Le norme

Organismi nazionali di standardizzazione
Il Comitato delle norme industriali giapponesi (JSIC)
Le norme agricole giapponesi (in inglese)
Integrazione negli standard internazionali
Il JISC è membro:
- della International Standard organization (ISO);
- della International Electrotechnical Commission (IEC);
- dell'APEC/SCSC, sottocomitato delle norme e della conformità della Cooperazione Economica per l'Asia-Pacifico;
- dell'ASEM/TFAP/SCA, Piano di azione per l'agevolazione degli scambi/Valutazione delle norme e della conformità dell'Asia-Europe Meeting;
- del Congresso delle norme della zona del Pacifico.
Classificazione degli standard
JIS + 1 indica il settore tecnico + 4 cifre che indicano la classificazione nella divisione JIS.
Valutazione del sistema di normalizzazione
I requisiti di prodotto in Giappone rientrano in due categorie: regolamenti tecnici (o standard obbligatori) e standard volontari non obbligatori. Il rispetto della standardizzazione volontaria è molto apprezzato in Giappone; può aumentare il potenziale di vendita sul mercato e l'accettazione del prodotto da parte dei consumatori. In genere è necessaria l'approvazione prima che un prodotto possa essere venduto sul mercato o addirittura esposto in una fiera.
Consultazione degli standard on-line
La pubblicazione delle norme è ad opera della JSA (Associazione Giapponese delle Norme), che è la "casa editrice" della JSIC. Il sito del JSA dà accesso agli standard JISC.
Organismi di certificazione
L'elenco degli organismi normativi forniti dal Sistema giapponese di accreditamento degli organismi di certificazione dei prodotti (JASC)
Il database fornito dal Comitato di accreditamento giapponese per la valutazione della conformità (JAB)
Istituto nazionale di tecnologia e valutazione

Torna su

Un commento o una domanda su questo contenuto? Contattaci

 

© Export Entreprises SA, Tutti i diritti sono riservati.
Ultime modifiche: Settembre 2022