bandiera Francia Francia: Raggiungere i consumatori

Su questa pagina: Profilo del consumatore | Opportunità di marketing

 

Profilo del consumatore

 

Popolazione in cifre

Popolazione totale:
67.391.582
Popolazione urbana:
81,0%
Popolazione rurale:
19,0%
Densità di popolazione:
123 abitanti/km²
Uomini (in %)
48,7%
Donne (in %)
51,6%
Incremento naturale:
0,21%
Età media:
39,0
Origine etnica:
Maggioranza di popolazioni celtiche e latine, con minoranze nordafricane, africane ed asiatiche (fonte INSEE).
 

Popolazione delle principali aree metropolitane

Nome Popolazione
Parigi 2.175.700
Marsiglia 868.300
Lione 518.700
Tolosa 486.900
Nizza 341.100
Nantes 314.200
Montpellier 290.100
Strasburgo 284.700
Bordeaux 257.100
Lilla 233.100

Fonte: Citypopulation.de, Ultimi dati disponibili - Ultimi dati disponibili.

 

Età della popolazione

Aspettativa di vita in anni
Uomini:
79,7
Donne
85,6

Fonte: Banca Mondiale, ultimi dati disponibili., 2009 - Ultimi dati disponibili.

 
Distribuzione % della popolazione per fascia di età
Sotto i 5:
6,1%
da 6 a 14:
12,3%
da 16 a 24:
12,2%
da 25 a 69:
56,6%
Oltre 70:
12,9%
Oltre 80:
5,5%

Source: Nazioni Unite, Dipartimento per gli Affari Economici e Sociali, Divisione per la Popolazione, Prospettive 2010 - Ultimi dati disponibili.

 

Composizione del nucleo familiare

Numero complessivo di famiglie (in milioni) 23,8
Dimensione media delle famiglie 2,5 Persone
Percentuale di famiglie composte da 1 persona 31,0%
Percentuale di famiglie composte da 2 persone 31,1%
Percentuale di famiglie composte da 3 o 4 persone 29,9%
Percentuale di famiglie composte da 5 o più persone 7,9%

Source: Tendenze in Europa e Nord America, Annuario Statistico della Commissione Economica per l'Europa 2008, UNECE., 2008 - Ultimi dati disponibili.

 

Spesa per consumi

Parità del potere di acquisto 2019202020212022 (e)2023 (e)
Parità del potere di acquisto (Unità di valuta locale per USD) 0,750,760,740,730,72

Fonte: IMF - World Economic Outlook Database, Ultimi dati disponibili

Definizione. La parità di potere d'acquisto rappresenta la quantità di valuta di un paese richiesta per l'acquisto della stessa quantità di beni e servizi sul mercato interno, in quanto il dollaro USA verrebbe acquistato negli Stati Uniti.

Nota: (e) dati approssimativi

 
Spesa finale per consumi domestici 201820192020
Spesa finale per consumi domestici
(in milioni di dollari a prezzo costante 2000)
1.374.4141.398.7231.299.866
Spesa finale per consumi domestici
(Crescita annuale, %)
1,01,8-7,1
Spesa finale pro-capite per consumi domestici
(in dollari statunitensi a prezzo costante 2000)
20.48220.79919.288

Fonte: Banca Mondial, Ultimi dati disponibili

 
Spesa per consumi per categoria di prodotto come % della spesa totale 2012
Abitazioni, acqua, elettricità, gas e altri combustibili 26,9%
Trasporto 12,2%
Cibo e bevande non alcoliche 11,3%
Svago e cultura 11,3%
Ristoranti e alberghi 6,4%
Mobili, attrezzature domestiche e manutenzione ordinaria della casa 5,3%
Abbigliamento e calzature 5,0%
Salute 5,0%
Bevande alcoliche, tabacco e narcotici 4,6%
Comunicazione 2,2%
Educazione 0,4%

Source: UN Data, Ultimi dati disponibili

 

Attrezzatura domestica

Principali beni di consumo durevoli in% delle famiglie proprietarie 2008
Frigorifero con o senza congelatore 99,8%
Congelatore con o senza frigorifero 86,1%
Forno a microonde 83,7%
Lavatrice 94,2%
Lavastoviglie 48,8%
Televisione a colori 97,1%
Videoregistratore 83,3%
Telefono fisso 88,1%
Cellulare 78,9%
PC (e laptop) 62,8%
Internet 54,7%
Macchina 81,2%

Source: Insee (Istituto Francese di Statistica e Studi Economici) -  Rilevamento permanente delle condizioni di vita, Ultimi dati disponibili

 
Tecnologia informatica e apparecchiature di comunicazione per 100 abitanti 2012
Abbonati al telefono 105,0
Principali linee telefoniche 61,9
Abbonati al servizio di telefonia mobile 105,0
Utenti Internet 83,0
PC 65,2

Source: Unione Internazionale delle Telecomunicazioni, Ultimi dati disponibili

Torna su

Opportunità di marketing

 

Media in cui fare pubblicità

Televisione
Circa il 94% delle famiglie ha un televisore, che è il mezzo più efficace quando si tratta di pubblicità. La pubblicità televisiva ha una grande influenza sul comportamento dei consumatori francesi. Un annuncio in prima serata durante un gioco televisivo raggiungerà il maggior numero di spettatori.

Principali televisioni
Groupe Canal+
Groupe France Télévisions
M6 Groupe
Groupe TF1
Stampa
Meno efficace della televisione o della radio, la stampa scritta contribuisce al 14% degli acquisti. Un po' meno di 2/3 dei cittadini francesi legge almeno un giornale o una rivista al giorno. Questo tipo di pubblicità aiuta il consumatore nella sua decisione di effettuare un acquisto, e lo informa su offerte speciali. Ha un buon impatto, in quanto il lettore può assorbire l'annuncio al proprio ritmo.

Principali testate
Hachette Filipacchi
Prisma Presse
Mondadori France (già Emap/Éditions Excelsior)
Groupe Bayard
Posta
Anche se alcune persone sono resistenti, la maggior parte dei consumatori usa la pubblicità per corrispondenza quando è il momento di decidere un acquisto. È semplice pubblicizzare un prodotto e le informazioni ricevute nella cassetta delle lettere presentano le offerte speciali disponibili nei negozi limitrofi.

Spazi nel settore dei trasporti
Oltre ai cartelloni stradali, alle pensiline degli autobus, alla metropolitana o alle stazioni ferroviarie, la pubblicità appare sempre più sulle mezzi di trasporto, come macchine, autobus, treni e aerei. E' in corso una tendenza alla digitalizzazione della pubblicità esterna sugli schermi LCD. La pubblicità su questo tipo di media consente di raggiungere una vasta gamma di consumatori mobili.

Leader di mercato:
Avenir JC Decaux
Agence CP
Non Stop Media
Radio
Dopo la televisione, la pubblicità radiofonica è il mezzo di comunicazione che si dimostra il più efficiente (il 26% degli ascoltatori acquista ciò che è pubblicizzato). Oltre il 99% delle persone ha almeno un dispositivo che consente loro di ascoltare la radio. I messaggi pubblicitari sulla radio raggiungono un pubblico molto ampio e sono di solito trasmessi dalla radio locale promuovendo i negozi locali.

Principali radio
Groupe Lagardère Active
Radio France
RTL
NRJ
RFI
Web
La Francia ha più di 50 milioni di utenti internet. La pubblicità viene visualizzata direttamente sui siti web; ed anche la pubblicità via email sta crescendo, ma tende a perdersi nella massa dei messaggi spam ricevuti. L'M-marketing (pubblicità tramite telefono cellulare) rimane limitato. Il telemarketing è cresciuto, ma è piuttosto considerato come un fattore che disturba la tranquillità della casa piuttosto che un servizio.

Leader di mercato:
Leo Burnett (Publicis Dialog)
Microsoft Advertising
Agence La Chose
Principali agenzie pubblicitarie
Publicis Groupe SA
Havas
Saatchi & Saatchi
 

Principali principi dei regolamenti pubblicitari

Bevande/Alcol
La legge Evin del 1991 regola la pubblicità di alcolici. Tale pubblicità è limitata a: punto vendita, stampa scritta per adulti, e in momenti specifici nella radio. L'avvertenza "L'abuso di alcol è gravemente dannoso per la salute" deve essere chiaramente indicata.
Sigarette
La pubblicità del tabacco è vietata in base alla direttiva UE sulla pubblicità del tabacco nell'Unione europea e alla legge Evin del 1991. La prima vieta la pubblicità del tabacco su carta stampata, radio e internet nonché la sponsorizzazione di eventi o attività transfrontaliere. La pubblicità del tabacco in televisione è stata vietata nell'Unione europea dall'inizio degli anni 1990.
Farmaci/Droghe
La pubblicità dei farmaci è regolata dalla Direttiva dell'Unione Europea 2001/83/CE, come modificata dalla Direttiva 2004/27/CE, e dal Code de la Santé Publique. La pubblicità dei prodotti disponibili solo su prescrizione medica è vietata. Non è permesso pubblicizzare indicazioni terapeutiche quando l'automedicazione non è consentita, così come distribuire campioni gratuiti al pubblico.
Altre regole
L'articolo L.121-1 del Codice del Consumo vieta tutta la pubblicità che potrebbe ingannare il consumatore. Gli articoli L121-8 e L121-9 del Codice del Consumo autorizzano la pubblicità comparativa, ma la regolano molto rigorosamente. Il Regolamento 1924/2006 stabilisce le condizioni per l'uso di indicazioni nutrizionali come "basso contenuto di grassi" o "alto contenuto di vitamina C", nonché indicazioni sulla salute come "aiuta a ridurre il colesterolo". La Direttiva sui Servizi di Media Audiovisivi dell'UE limita il posizionamento di prodotti in stile americano in televisione ad un massimo di 12 minuti/ora. I programmi TV rivolti ai bambini sono soggetti a un codice di condotta che include limitazioni alla pubblicità di cibo spazzatura.
Utilizzo delle lingue straniere nella pubblicità
Deve essere fornita una traduzione francese di qualsiasi espressione o frase scritta in una lingua straniera. Dall'agosto 1994, la legge Toubon richiede che tutta la pubblicità, l'etichettatura, le istruzioni e il materiale promozionale siano in francese.
Organizzazioni che regolamentano la pubblicità
Consiglio Superiore per la Radio e la Televisione
Ufficio per il Controllo della Pubblicità
Commissione Nazionale per l'Elaborazione dei Dati e delle Libertà
Direzione per lo Sviluppo dei Media

Torna su

Un commento o una domanda su questo contenuto? Contattaci

 

Scopri di più su Selling to France-gt su GlobalTrade.net, l'elenco dei fornitori di servizi di commercio internazionale.

© Export Entreprises SA, Tutti i diritti sono riservati.
Ultime modifiche: Maggio 2022