bandiera Brasile Brasile: Investire

Su questa pagina: Investimenti esteri diretti in cifre | Perché dovrei investire in Brasile | Protezione degli investimenti esteri | Procedure per l'investimento estero | Aiuto agli investimenti | Opportunità di investimento | Trovare assistenza per informazioni

 

Investimenti esteri diretti in cifre

Gli investimenti diretti esteri in Brasile sono cresciuti tra il 2009 e il 2011, ma da allora hanno subito un rallentamento. Tuttavia, secondo il World Investment Report 2021 pubblicato dall'UNCTAD, gli afflussi di IDE sono diminuiti del 62%, da 65 miliardi di dollari nel 2019 a 25 miliardi di dollari nel 2020.
A seguito della pandemia di COVID-19, il Brasile ha registrato una significativa diminuzione degli IDE nel 2020, poiché il programma di privatizzazione e le concessioni infrastrutturali sono state sospese per diversi mesi. I settori più colpiti sono stati i trasporti (che hanno registrato una diminuzione degli afflussi di oltre l'85%), i servizi finanziari (con un calo del 70% degli afflussi), l'estrazione di petrolio e gas (-65% degli IDE) e l'industria automobilistica (- 65%). Tuttavia, nel paese sono stati effettuati ancora investimenti significativi anche durante la crisi del COVID-19: nel gennaio 2021, New Fortress Energy, con sede negli Stati Uniti, ha annunciato che avrebbe acquistato Hygo Energy Transition e Golar LNG, in un accordo combinato da 5 miliardi di dollari che segna l'ingresso del gruppo nel settore brasiliano del gas naturale rendendola leader del settore. Inoltre, con il Brasile che apre la sua industria del gas naturale a investitori privati, anche altre importanti compagnie petrolifere, tra cui BP PLC ed EIG Global Partners, stanno esaminando investimenti multimiliardari nel paese. D'altra parte, Ford Motor Co. ha annunciato a gennaio che avrebbe chiuso tutti e tre gli stabilimenti in Brasile e interrotto la produzione di automobili nel paese, dove operava dal 1919, poiché la pandemia ha amplificato una persistente situazione di sottoutilizzo della capacità produttiva del settore e ha rallentato le vendite, con conseguenti perdite significative. Lo stock di IDE è rimasto stabile negli ultimi due anni e ha raggiunto i 608 miliardi di dollari alla fine del 2020. Il Brasile è l'11° più grande destinatario di IDE al mondo in termini di afflussi (era 6° l'anno precedente) e il maggiore in America Latina e Caraibi. I principali paesi che investono in Brasile sono Paesi Bassi, Stati Uniti, Germania, Spagna, Bahamas e Lussemburgo. Gli investimenti sono principalmente orientati verso l'estrazione di petrolio e gas, l'industria automobilistica, i servizi finanziari, il commercio, l'elettricità e l'industria chimica.

Il Brasile si è classificato al 124° posto su 190 paesi nell'ultimo rapporto Doing Business della Banca Mondiale, pubblicato nel 2020, un calo significativo rispetto all'anno precedente, quando si era classificato al 109°. Tuttavia, il paese è uno dei più grandi ricevitori di IDE al mondo. Il Brasile è un mercato interessante per gli investitori internazionali per diversi fattori: un mercato interno di oltre 210 milioni di abitanti, disponibilità di materie prime facilmente sfruttabili, un'economia diversificata e meno vulnerabile alle crisi internazionali e una posizione geografica strategica che consente un facile accesso agli altri paesi sudamericani. Tuttavia, gli investimenti in Brasile rimangono rischiosi a causa di alcuni fattori negativi tra cui una tassazione importante e complessa, ritardi burocratici e una legislazione del lavoro rigida. Come parte del continuo sforzo del Paese per rafforzare il proprio ambiente imprenditoriale, il Brasile ha introdotto certificati di origine elettronici che hanno ridotto il tempo necessario per la conformità dei documenti di importazione, facilitando e semplificando l'intero processo. Il paese ha anche concesso numerose concessioni infrastrutturali che hanno contribuito a promuovere gli investimenti. L'attuale presidente ha in programma di migliorare ulteriormente l'ambiente imprenditoriale nel paese, attuando riforme come la riduzione del numero di giorni necessari per creare un'azienda in Brasile da 79,5 giorni fino alla media regionale di 30 giorni. Anche l'allentamento della regolamentazione in alcuni settori e le potenziali modifiche al sistema fiscale dovrebbero contribuire a migliorare l’attrattività del paese.

 
Investimento estero diretto 201920202021
Flusso di IED entranti (miliardi di dollari) 65.38628.31850.367
Stock di IED (miliardi di dollari) 705.031595.285592.761
Numero di investimenti Greenfield* 355222184
Value of Greenfield Investments (million USD) 30.81417.21223.250

Fonte: UNCTAD, Ultimi dati disponibili.

Nota: * Gli investimenti greenfield sono una forma di investimenti diretti esteri in cui una società madre impianta una nuova filiale all'estero con la creazione ex-novo di nuove attività produttive.

 

FLUSSO DI IDE ENTRANTI PER PAESE E INDUSTRIA

Principali paesi investitori 2018, in %
Paesi Bassi 19,9
Stati Uniti 16,0
Germania 8,2
Spagna 7,3
Le Bahamas 5,6
Lussemburgo 5,2
Regno Unito (comprese le Isole Vergini Britanniche) 5,0
Canada 2,8
Francia 2,8
Chile 2,2
Principali settori d’investimento 2018, in %
Estrazione di petrolio e gas 11,3
Veicoli a motore, rimorchi, semirimorchi e parti correlate 9,7
Servizi finanziari e ausiliari 7,5
Commercio, tranne dei veicoli 6,7
Elettricità e gas 5,3
Prodotti chimici 5,1
Polpa, carta e prodotti di carta 4,3
Servizi di tecnologia dell'informazione 4,1
Attività di stoccaggio e trasporto 3,5
Prodotti alimentari 3,5
Attività di servizio di supporto minerario 3,2
Estrazione minerale metallica 2,6

Fonte: Banca Centrale del Brasile (In inglese) - Ultimi dati disponibili.

 
Forma societaria preferita dagli investitori esteri
Società di grandi dimensioni, fusioni e acquisizioni internazionali. Le "sociedades anonimas" sono la forma giuridica preferita dagli stranieri.
Forma di costituzione preferita dagli investitori esteri
Joint-venture
Principali società estere
Renault, Peugeot, Carrefour, Casino, Mc Donalds, Zara, General Motors.
Fonti di statistica
Banca centrale del Brasile

Torna su

Perché dovrei investire in Brasile

Punti di forza
Tra i punti di forza del Brasile in termini di attrazione degli investimenti:

- Risorse di materie prime molto importanti
- Un'ampia classe media e un grande mercato interno (quinta popolazione più grande del mondo)
- Una posizione geografica strategica
- Un'economia diversificata, ben radicata negli scambi internazionali (afflussi di IDE e riserve in valuta estera sono importanti, basso debito estero)

- i settori dell'export, in particolare nell'industria, possono offrire opportunità di investimento dato che il real in ribasso può rendere i prodotti brasiliani più competitivi per gli acquirenti stranieri
- a seguito dei recenti scandali legati alla corruzione, ci si aspetta un maggiore interesse a livello locale e nazionale nella lotta alla corruzione, il che potrebbe beneficiare gli investimenti nel lungo periodo.

Punti di debolezza
Nonostante il Paese sia aperto al commercio mondiale, diverse barriere amministrative sono di ostacolano:

- Onerose leggi sul lavoro, con conseguenti costi elevati per le società straniere e la presenza di una buona parte delle imprese locali nel settore informale
- Il sistema fiscale è pesante e i dazi doganali sono elevati
- I costi di produzione e l'inflazione sono alti
- Le infrastrutture non sono sufficientemente sviluppate
- Gli investimenti esteri sono limitati in diversi settori
- Alcuni investitori stranieri hanno incontrato ostacoli con le agenzie di regolamentazione (alto livello di rischio regolamentare)
- Il Brasile è fortemente esposto alle variazioni dei prezzi delle materie prime sui mercati internazionali
- La situazione di bilancio è caratterizzata da un'alta esposizione
- Tensioni politiche e sociali, corruzione
- Mancanza di personale altamente qualificato
- Il sistema di istruzione pubblica è debole.
Le misure messe in atto dal governo
Il governo brasiliano incoraggia e promuove gli IDE, anche attraverso la Banca nazionale d'investimento (BNDES), una delle più grandi banche di sviluppo del mondo. La maggior parte degli ostacoli all'attività degli investitori stranieri è stata eliminata, in particolare nel mercato borsistico. Negli ultimi 15 anni, un gran numero di imprese pubbliche sono state privatizzate e numerosi settori liberalizzati.

Dopo lo scandalo della corruzione che ha coinvolto la vita politica brasiliana negli anni 2010, il governo sta cercando di regolare le relazioni tra grandi corporazioni e potere politico. Esso sta inoltre perseguendo una strategia di riforme macroeconomiche, che mira a razionalizzare il sistema fiscale brasiliano. Questi sforzi dell'amministrazione Temer hanno consentito il miglioramento degli afflussi di IDE nel 2016 e nel 2017.

Torna su

Protezione degli investimenti esteri

Le convenzioni bilaterali d'investimento sottoscritte da il Brasile
Il Brasile ha firmato delle convenzioni bilaterali di protezione degli investimenti esteri con 14 Paesi, 7 dei quali però non sono stati ratificati dal Congresso. Per consultare la lista dei Paesi e convenzione, cliccare qui.
Controversie internazionali registrate da UNCTAD
Non ci sono state controversie di rilievo negli ultimi anni.
Organizzazioni che offrono la propria assistenza in caso di disaccordo
ICCWBO , Camera di commercio internazionale a Rio
Membro dell'Agenzia multilaterale di garanzia degli investimenti
No
 
Compara paesi a quanto riguarda la tutela Brasile Latin America & Caribbean Stati Uniti Germania
Indice di trasparenza delle transazioni 5,0 4,1 7,0 5,0
Indice di responsabilità manager 8,0 5,2 9,0 5,0
Indice del potere dei azionisti 4,0 6,7 9,0 5,0

Fonte: Doing Business - Ultimi dati disponibili.

Nota : * Più grande è l'indice, maggiore sarà la trasparenza delle condizioni di transazione . ** Più grande è l'indice, più il Manager è personalmente responsabile. *** Più grande è l'indice, più facile sarà per gli Azionisti intraprendere un'azione legale.

Torna su

Procedure per l'investimento estero

Libertà di fondazione
Garantita
Acquisizione di partecipazioni
Il regime d'investimento in Brasile è di tipo liberale e permette agli investitori stranieri di avere una quota maggioritaria nella creazione della propria impresa.
Obblighi di dichiarazione
L'Ufficio per la promozione degli investimenti esteri nel Paese permette di informarsi sulle autorizzazioni necessarie all'insediamento. Ogni ingresso di capitale deve essere dichiarato alla Banca Centrale.
Gli organismi presso cui dichiarare i propri investimenti
Banca centrale del Brasile
Richieste di specifiche autorizzazioni
Nei seguenti settori gli investimenti esteri sono limitati e necessitano di un'autorizzazione speciale:

- nucleare;
- salute;
- proprietà terriera;
- pesca;
- poste e telegrafi;
- aviazione;
- aeronautica;
- media e comunicazioni;
- trasporto autostradale.

Torna su

Aiuto agli investimenti

Forme di aiuto
Il governo incoraggia gli investimenti esteri sotto forma di esenzione fiscale, aiuti, ecc.
Ambiti privilegiati
Le aziende che esportano più dell'80% della loro produzione in IT e comunicazioni sono esenti da determinate tasse (COFINS e PIS) sulle loro esportazioni. Questo regime è stato esteso a tutte le società esportatrici, ma solo per tre anni. Inoltre, vi sono molti aiuti pubblici per le PMI che esportano.
In aggiunta, gli stati brasiliani cercano di attrarre investimenti offrendo vantaggi fiscali ad hoc e supporto infrastrutturale a società specifiche, tramite accordi negoziati caso per caso. Ciò ha portato a una "guerra fiscale" tra gli stati brasiliani. Fino ad ora, non è stato possibile standardizzare le aliquote fiscali.
Zone geografiche privilegiate
Le riduzioni fiscali sono concesse alle società che si insediano in regioni economicamente svantaggiate come il Nord, il Nordest e le regioni amazzoniche (in particolare Manaus).
Zone libere
Ci sono 8 zone economiche di libero scambio in Brasile, ma solo quella di Manaus (la Zona Franca de Manaus) è riuscita ad attrarre investimenti stranieri e ha visto un vero sviluppo economico. Nel 2011, un emendamento costituzionale ha esteso lo status di Manaus come zona industriale per altri 50 anni.
Aiuti pubblici e organizzazioni di finanziamento
La Banca nazionale di investimento (BNDES)
Il
PROEX
Il Minas Gerais Development Institute (
INDI).
 
 

Torna su

Opportunità di investimento

I settori chiave dell'economia nazionale
Agricoltura (canna da zucchero, caffè, arance, soia, banane, noci, anacardi, mais, ananas e peperoni), manzo, pollame, foglie di tabacco; minerali minerali, ferro e alluminio.
Il Paese si sta affermando sempre più nei settori aeronautico, farmacia, automobilistico, siderurgico e chimico. Il settore del petrolio ha un grande potenziale e il Brasile è il più grande mercato in America Latina per le energie rinnovabili.

Inoltre, il governo brasiliano ha lanciato un programma di investimenti per lo sviluppo delle infrastrutture. Esistono opportunità, in particolare nello sviluppo degli aeroporti e più in generale nel partenariato pubblico-privato per lo sviluppo delle infrastrutture, come il "Projeto Crescer". Grazie alla crescita della classe media, il settore del franchising è in forte espansione in Brasile.
Settori ad alto potenziale
Numerosi settori in Brasile offrono eccellenti opportunità a breve termine: materie prime, agricoltura, industria agroalimentare, IT (hardware e software), energia, petrolio, gas, franchising, assicurazioni, ferro, acciaio, attrezzature mediche, prodotti farmaceutici, settore minerario , apparecchiature di controllo dell'inquinamento, porti e aeroporti, industria aeronautica, ferrovie, infrastrutture di telecomunicazione e turismo.
Programmi di privatizzazione
Dal 2013, il governo brasiliano si è dichiarato disposto a facilitare l'accesso degli IDE nel settore dei media. Tuttavia, la revisione dei regolamenti è ancora in sospeso.
La società elettrica Eletrobras, principalmente di proprietà dello Stato brasiliano, dovrebbe essere privatizzata entro la fine del 2018. Diverse altre attività saranno aperte al settore privato nei settori degli idrocarburi e delle infrastrutture.
Tenders, Projects and Public Procurement
Tenders Info, Gare d'appalto in Brasile
Comprasnet, Gare d'appalto
TendersOnTime, Gare d'appalto nel mondo

Torna su

Un commento o una domanda su questo contenuto? Contattaci

 

© Export Entreprises SA, Tutti i diritti sono riservati.
Ultime modifiche: Settembre 2022