bandiera Brasile Brasile: Il commercio

Su questa pagina: Il commercio internazionale in cifre | Conformità commerciale | Le norme

 

Il commercio internazionale in cifre

Sebbene il commercio estero rappresentasse solo il 32,4% del suo PIL nel 2020 (Banca mondiale), il Brasile è tra i 30 maggiori esportatori e importatori del mondo e il paese ha un enorme potenziale economico. Il Brasile esporta principalmente semi di soia (13,7%), minerali di ferro (12,3%), oli di petrolio (9,4%), zucchero di canna o barbabietola (4,2%) e carne bovina congelata (3,2%); mentre le sue principali importazioni sono oli di petrolio (4,8%), parti e accessori per trattori e autoveicoli (3,2%), apparati elettrici per telefonia di linea (2,8%), circuiti integrati elettronici (2,4%) e navi (2,3 %). Secondo le previsioni sul commercio estero dell'FMI, il volume delle esportazioni di beni e servizi è aumentato dell'8,9% nel 2021 e dovrebbe diminuire al 4,1% nel 2022, mentre il volume delle importazioni di beni e servizi è aumentato del 10,6% nel 2021 e si prevede un rallentamento 5% nel 2022.

I principali partner commerciali del paese sono Cina, Stati Uniti, Argentina, Germania, Paesi Bassi, Canada, Corea del Sud, Mercosur e UE. Nonostante sia la più grande economia dell'America Latina e la nona al mondo, il Brasile è ancora relativamente chiuso rispetto ad altre grandi economie, con una bassa penetrazione commerciale e un basso numero di esportatori rispetto alla popolazione (il suo numero assoluto di esportatori è all'incirca uguale a quello della Norvegia, paese con circa 5 milioni di abitanti, contro i 213 milioni del Brasile). Tuttavia, il paese ha implementato modifiche per migliorare il commercio, come la riduzione dei tempi per la conformità documentale sia per l'esportazione che per l'importazione, migliorando il proprio sistema di scambio elettronico di dati. Nel 2021, le esportazioni brasiliane verso l’UE sono cresciute del 17%, un tasso che è stato superato solo dalla Cina, rendendo il Brasile il nono fornitore dell'Unione europea. Inoltre, dato che l'UE è il secondo partner commerciale del Brasile, si sta lavorando a un accordo di libero scambio, come parte dei negoziati dell'accordo di associazione dell'UE con i paesi del Mercosur.

La bilancia commerciale del Brasile è strutturalmente positiva, ma è in discesa negli ultimi anni a causa del calo dei prezzi delle materie prime, dell'aumento delle importazioni di energia e del calo della competitività dei prodotti brasiliani. Secondo gli ultimi dati disponibili dell'OMC, nel 2020 il Brasile ha importato 166 miliardi di dollari ed esportato beni per 209 miliardi di dollari, mentre nei servizi il paese ha importato 47 miliardi di dollari ed esportato 27 miliardi di dollari. Di conseguenza, la bilancia commerciale di beni e servizi ammontava a 11,7 miliardi di dollari. In quanto superpotenza agricola mondiale, il Brasile conduce una politica commerciale estero molto particolare, mirando a conquistare i mercati preservando a tutti i costi la sua posizione di influenza.

 
Valori del commercio estero 20162017201820192020
Importazione di beni (miliardi di dollari) 143.474157.543188.564184.370166.276
Esportazione di beni (miliardi di dollari) 185.280217.739239.264225.383209.878
Importazione di servizi (miliardi di dollari) 63.75066.29369.13167.74847.357
Esportazione di servizi (miliardi di dollari) 33.30033.67734.58233.59527.860

Fonte: Organizzazione mondiale del commercio (OMC) ; Ultimi dati disponibili

 
Indicatori del commercio estero 20162017201820192020
Commercio estero (il 3% del PIL) 24,524,328,928,532,4
Bilancio commerciale (esclusi i servizi) (miliardi di dollari) 44.54457.32543.37626.54732.370
Bilancia Commerciale (inclusi i servizi) (miliardi di dollari) 13.94219.0017.379-8.94211.737
Importazioni di beni e servizi (crescita annua in %) -10,36,77,71,1-10,0
Esportazione di beni e servizi (crescita annua in %) 0,94,94,1-2,4-1,8
Importazioni di beni e servizi (il 3% del PIL) 12,111,814,214,415,5
Esportazione di beni e servizi (il 3% del PIL) 12,512,514,614,116,9

Fonte: Banca Mondiale ; Ultimi dati disponibili

 
Previsioni sul commercio estero 20212022 (e)2023 (e)2024 (e)2025 (e)
Volume delle esportazioni di beni e servizi (Variazione % annua) 9,04,24,43,54,4
Volume of imports of goods and services (Annual % change) 10,75,05,04,13,8

Fonte: IMF, World Economic Outlook ; Latest available data

Nota: (e) dati approssimativi

 

Principali paesi partner

Principali clienti
(% delle esportazioni)
2020
Cina 32,4%
Stati Uniti 10,3%
Argentina 4,1%
Paesi Bassi 3,2%
Canada 2,0%
Vedere più paesi 48,0%
Principali fornitori
(% delle importazioni)
2020
Cina 22,1%
Stati Uniti 17,9%
Germania 5,8%
Argentina 4,9%
Corea del Sud 2,8%
Vedere più paesi 46,5%

Fonte: COMTRADE

 

Principali prodotti

209,2 miliardi di USD Principali esportazioni
Fave di soia , anche frantumateFave di soia , anche frantumate 13,7%
Minerali di ferro e loro concentrati, incl. le...Minerali di ferro e loro concentrati, incl. le piriti di ferro arrostite ceneri di piriti 12,3%
Oli di petrolio o di minerali bituminosi, greggiOli di petrolio o di minerali bituminosi, greggi 9,4%
Zuccheri di canna o di barbabietola e saccarosio...Zuccheri di canna o di barbabietola e saccarosio chimicamente puro, allo stato solido 4,2%
Carni di bovini, congelateCarni di bovini, congelate 3,2%
Altri prodotti 57,3%
166,3 miliardi di USD Principali importazioni
Oli di petrolio o di minerali bituminosi (escl....Oli di petrolio o di minerali bituminosi (escl. gli oli greggi); preparazioni contenenti, in peso, >= 70% di oli di petrolio o di minerali bituminosi e delle quali tali oli costituiscono il componente base, n.n.a.; residui di oli contenenti principalmente oli di petrolio o di minerali bituminosi 4,8%
Parti ed accessori di trattori, di autoveicoli per...Parti ed accessori di trattori, di autoveicoli per il trasporto di 10 persone o più, incl. il conducente, di autoveicoli da turismo ed altri autoveicoli costruiti principalmente per il trasporto di persone, di autoveicoli per il trasporto di merci e di autoveicoli per usi speciali delle voci da 8701 a 8705, n.n.a. 3,2%
Apparecchi elettrici per la telefonia o la...Apparecchi elettrici per la telefonia o la telegrafia su filo, incl. gli apparecchi telefonici per abbonati su filo con apparecchio cordless e apparecchi per la telecomunicazione a corrente portante o per la telecomunicazione numerica; videofoni; loro parti 2,8%
Circuiti integrati e microassiemaggi elettroniciCircuiti integrati e microassiemaggi elettronici 2,4%
Navi-faro, navi-pompa, draghe, pontoni-gru ed...Navi-faro, navi-pompa, draghe, pontoni-gru ed altri natanti la cui navigazione ha carattere soltanto accessorio rispetto alla loro funzione principale; bacini galleggianti; piattaforme di perforazione o di sfruttamento, galleggianti o sommergibili (escl. imbarcazioni da pesca e navi da guerra) 2,3%
Altri prodotti 84,5%

Fonte: COMTRADE

 
 

Consultate il nostro servizio Flussi Import / Export.

 

Principali servizi

Fonte: Divisione Statistica delle Nazioni Unite, ultimi dati disponibili

 

Sistema del tasso di cambio

Valuta locale
Real brasiliano (BRL)
Tasso di cambio
Tasso di cambio fluttuante.
Livello di instabilità della valuta
Il Real è stato recentemente soggetto a una maggiore volatilità. Nel 2015, è sceso al suo punto più basso rispetto al dollaro USA in un decennio, a causa delle turbolenze fiscali e dei segni di contrazione economica.
Tasso di cambio al :

 
 
Indicatori monetari 20162017201820192020
Real brasiliano (BRL) - Tasso di cambio annuale medio per 1 EUR 3,713,614,314,385,89

Fonte: Banca Mondial - Ultimi dati disponibili.

 
 

Scopri ogni giorno tutti i tassi di cambio sul nostro servizio Convertitore di valuta.

Torna su

Conformità commerciale

Cooperazione economica internazionale
Membro a pieno titolo del MERCOSUR dal 2012.
Associazione Latino-americana di integrazione (ALADI)  (in spagnolo)
Zona di libero scambio delle Americhe (ALCA), in trattativa

Il Paese ha firmato un accordo commerciale con altri 21 Paesi nell'ambito del ciclo di São Paulo del Sistema globale di preferenze commerciali tra Paesi in via di sviluppo (SGPC).

Parte della convenzione ATA sull'ammissione temporanea e l'uso dei carnet
No

A titolo di promemoria, l'ATA è un sistema che consente la libera circolazione delle merci attraverso le frontiere e la loro ammissione temporanea in un territorio doganale con l’esenzione di dazi e tasse. Le merci sono coperte da un singolo documento noto come carnet ATA che è protetto da un sistema di garanzia internazionale.
Cerca gli altri paesi membri e Leggi le pagine web dell'Organizzazione mondiale delle dogane dedicata al carnet ATA.
Parte della convenzione TIR
No

A titolo di promemoria, la Convenzione TIR e il suo regime di transito contribuiscono all'agevolazione del trasporto internazionale, in particolare del trasporto stradale internazionale, non solo in Europa e nel Medio Oriente, ma anche in altre parti del mondo, come l'Africa e l'America Latina.
Il sito Web UNCTAD ti consente di Leggi la Convenzione TIR, Vedere l'elenco dei paesi membri Per trovare ulteriori informazioni.
Documentazione di accompagnamento per le importazioni
- documento amministrativo unico (DAU)
- fattura commerciale (in triplice copia, preferibilmente in portoghese, con una descrizione dettagliata delle merci, il Paese di acquisto, origine e provenienza, dettagli tariffari, numero di registrazione nel registro di commercio dell'importatore e numero di classificazione delle merci)
- certificato fitosanitario o sanitario;
- certificato di vendita gratuito per cosmetici;
- certificato di non contaminazione radioattiva;
- certificato di analisi e origine dei vini, dichiarazione consolare per altri tipi di bevande alcoliche;
- documenti di trasporto e
packing list.

Consultate il nostro servizio Documenti di spedizione.

Zone libere
Ci sono 8 zone franche in Brasile, ma solo quella di Manaus è riuscita ad attrarre investimenti esteri e ha registrato un vero sviluppo economico.
Per maggiori informazioni
Dipartimento delle dogane
Sito dell'OMC sulla politica commerciale del Brasile
Barriere non tariffarie
Per un gran numero di prodotti, l'importazione è soggetta a una richiesta di licenza preliminare effettuata presso il SECEX (Segretariato per il commercio estero), che è il solo ente abilitato a rilasciare tale licenza. Essa ha una validità di 60 giorni a partire dalla data di spedizione delle merci (talvolta, dalla data di richiesta della licenza). Questo periodo non è prorogabile ed è spesso insufficiente, costringendo l'operatore economico a presentare una nuova domanda di licenza. Per il settore tessile, la normativa è ancora più rigida: la licenza non viene accordata se il pagamento non è effettuato entro i 30 giorni che seguono la data della B/L (gli importatori devono provare che hanno effettivamente pagato entro i 30 giorni).
Tutte le importazioni devono essere accompagnate come minimo da 2 copie della fattura commerciale e della B/L. In caso di non conformità alle esigenze legali del Paese, la Dogana ha il diritto di applicare forti sanzioni, che arrivano spesso fino al 100% dei dazi doganali standard. Si consiglia, in ogni caso, di lavorare con un buon intermediario doganale brasiliano, che sarà l'unico informato in tempo pressoché reale in merito alle normative doganali. È necessario far riferimento alle diverse normative sanitarie prima di qualsiasi importazione. Inoltre, da quando il Brasile ha lanciato il piano Brasil Maior, si è assistito ad un aumento del protezionismo commerciale.
Valutazione della politica commerciale
Brasile e OMC
Barriere agli scambi, elenco UE
Barriere sanitarie e fitosanitarie, elenco UE

Torna su

Scopri di più su la politica commerciale of Brazil su GlobalTrade.net, l'elenco dei fornitori di servizi di commercio internazionale.

 

Le norme

Organismi nazionali di standardizzazione
Associazione brasiliana normative tecniche
Comitato brasiliano per la normalizzazione del settore dell'elettricità, dell'elettronica e delle telecomunicazioni
Istituto nazionale della metrologia, normalizzazione e qualità industriale (INMETRO)
Integrazione negli standard internazionali
Membro dell'International Organization of Standardization (ISO), dell'International Electrotechnical Commission (IEC), del Global Ecolabelling Network (GEN), della Pan-American Standards Commission (COPANT), della  MERCOSUL Association for Standardization (AMN) e della Uniform Commercial Code (UCC), diventata GS1 dopo la fusione con un gruppo europeo (organizzazione concernente le catene logistiche e i codici barre).
Classificazione degli standard
Norma ABNT, NBR
Valutazione del sistema di normalizzazione
L'approccio del consumatore brasiliano è duplice: i 40 milioni di brasiliani più ricchi hanno tratti simili a quelli dei mercati dei Paesi OCSE per quanto riguarda gli standard di qualità dei beni che acquistano. D'altra parte, il resto della popolazione è particolarmente attento ai prezzi e all'immagine commerciale del prodotto. Il Brasile ha regole rigide per quanto riguarda gli standard e un gruppo attivo di organizzazioni di standardizzazione.
Consultazione degli standard on-line
Catalogo de l'ABNT
Organismi di certificazione
Lista delle organizzazioni abilitate a emettere certificazioni

Torna su

Un commento o una domanda su questo contenuto? Contattaci

 

© Export Entreprises SA, Tutti i diritti sono riservati.
Ultime modifiche: Marzo 2022